All News

Arresto Battisti, Figuccia: “che nessun sindaco si inventi la protezione del terrorista in nome di diritti civili”

L’uomo, 64 anni, è stato arrestato mentre camminava per le strade boliviane di Santa Cruz e non ha opposto resistenza. L’ estradizione tra oggi e domani.

Un fatto che fa esultare tutta la politica. Dal Quirinale al Viminale, dai leader di tutti gli schieramenti politici, dalle istituzioni a tutti i livelli, piovono tweet di condanna.

“Ha ucciso un poliziotto, ha ucciso un padre davanti al figlio, ha sparato e lasciato un uomo paralitico, è stato condannato all’ergastolo per 4 omicidi e ha fatto parte del gruppo terroristico di sinistra in Italia Proletari armati per il comunismo. Mi auguro  che in Italia nessuno, considerato il buonismo ipocrita di qualche sindaco dei nostri tempi, non si inventi un modo per volere a tutti i costi tutelare e difendere l’indifendibile – dice Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars.

“Lo dico a scanso di equivoci – prosegue – in una fase nella quale assistiamo al paradosso di alcuni sindaci che pur di voler apparire agli occhi dell’opinione pubblica come martiri, conclamano i diritti umani e si oppongono alle leggi dello Stato.
Quali diritti per i parenti e per le vite distrutte da Battisti? Ad oggi nessuno.
Un plauso va agli investigatori italiani e alle forze dell’ordine boliviane per il lavoro svolto. Finalmente, dopo anni, si rende giustizia alle vittime e si creano i presupposti per onorare il principio della certezza della pena”.

In alto
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com