PSR Sicilia, ritardi e riduzioni. Scatta l’interrogazione all’Ars

Mentre il dipartimento regionale ha provveduto a pubblicare via via gli avvisi relativi alle diverse azioni e sottomisure del PSR, stenta ad arrivare il bando sulla Misura 13 “indennità compensative per l’ agricoltura in zone montane ed isole minori” che consentirebbe a migliaia di agricoltori siciliani, di recuperare danni e svantaggi registrati nell’arco della stagione. Tanto è bastato perché scattasse un’interrogazione all’Assemblea Regionale Siciliana.

“Rilevo con rammarico come la Regione Siciliana in questi anni stia determinato una progressiva riduzione delle risorse stanziate a beneficio delle aziende agricole a valere sulla misura 13 del PSR Sicilia – a dirlo è Vincenzo Figuccia deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia che prosegue – accade infatti che mentre gli anni 2015, 2016 e 2017 veniva erogato un contributo pari al 50% a partire dal 2019 il contributo è stato pari al 27% e addirittura nel 2020 è attualmente uguale a zero dal momento che non è stato emanato un bando. La misura in questione prevede l’erogazione di apposite indennità compensative al fine di mantenere e far proseguire l’attività degli agricoltori e degli allevatori che operano nelle zone montane e nelle altre zone soggette a vincoli specifici, per garantire il presidio del territorio e del paesaggio.

Si tratta dunque di risorse fondamentali relative che rappresentano una boccata d’ossigeno per le aziende che in assenza di questo importante provvedimento, si trovano in profonda difficoltà. Per queste ragioni – conclude – nei prossimi giorni presenterò un’interrogazione all’assessorato all’agricoltura chiedendo tutti i chiarimenti del caso”.

Raccomandati per te

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.