Focolaio a Roccamena, Figuccia: “Lo Spraar chiarisca”

Il parlamentare della Lega presenta un’interrogazione all’Ars

“Il nuovo cluster Covid nel comune di Roccamena che ha portato in quarantena oltre 160 persone 24 dei quali positivi, ci ha spinto a chiedere delucidazioni sullo SPRAR del luogo che si occupa dell’accoglienza e dell’integrazione dei migranti – così Vincenzo Figuccia deputato della Lega-Sicilia all’Ars e coordinatore provinciale del partito a Palermo – se i siciliani sono stati chiamati a fare enormi sacrifici sotto il profilo umano ed economico, sarebbe intollerabile che a fronte di dette deprivazioni, l’andamento epidemiologico di un piccolo comune come quello di Roccamena, venisse compromesso da condotte superficiali, poco trasparenti e pertanto lesive del diritto di pubblica incolumità. Apprendiamo infatti come alcuni dei contagi registrati siano legati alla presenza in quel territorio dello Sprar sulla cui adozione di misure di contenimento del virus si sa ben poco. Per queste ragioni, oggi stesso con il mio gruppo parlamentare ci siamo determinati presentando un’interrogazione che con carattere d’urgenza invita l’assessore alla Sanità e per esso le autorità locali e l’ente gestore, a fornire i dati e le policy adottate con riferimento al centro di Roccamena, in particolare in ordine alla capienza della struttura, al numero di presenze, alle misure adottate per fronteggiare l’emergenza epidemiologica, ai tamponi processati ed all’eventuale numero di casi positivi accertati. La trasparenza prima di tutto”.

Raccomandati per te

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.